1 maggio. Festa dei lavoratori

0

Intelligenza, entusiasmo e forza: la lezione di Gramsci per un 1 maggio ancora da realizzare

 

«Esattamente il 1 maggio di 99 anni – ricorda il consigliere regionale Sabino Zinni – usciva il primo numero di “Ordine nuovo”.

Ne tirava le fila, col titolo di “Segretario redazionale”, Antonio Gramsci, il cui pensiero non sarà mai troppo studiato e assimilato.

Di seguito il suo monito per il 1 maggio 1919, parole che io umilmente assumo per formulare i miei auguri a chi il lavoro ce l’ha, e magari avrebbe diritto a condizioni migliori, e a chi ancora lo cerca, magari a dispetto di titoli di studio e tirocini formativi.

Giudicate voi quanto la lezione gramsciana suoni ancora attuale:

Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra forza” (L’Ordine Nuovo, anno I, n. 1, 1° maggio 1919)».

LASCIA UN RISPOSTA