25 aprile: festa della liberazione

0

Sabino Zinni: «La speranza è che possa esserci una nuova alba per tutti noi, ciascuno di noi, e per la nostra Italia».

Il consigliere regionale Sabino Zinni, in occasione del 25 aprile, Festa della Liberazione, ha scelto le parole del partigiano Colzani, che ci ha lasciato lo scorso ottobre:

«Scrisse il partigiano Giuseppe Colzani

“Avevo due paure.
La prima era quella di uccidere
La seconda era quella di morire
Avevo diciassette anni
Poi venne la notte del silenzio
In quel buio si scambiarono le vite
Incollati alle barricate alcuni di noi morivano d’attesa
Incollati alle barricate alcuni di noi vivevano d’attesa
Poi spuntò l’alba
Ed era il 25 Aprile”.

Buona festa della liberazione a tutti! La speranza è che possa esserci una nuova alba per tutti noi, ciascuno di noi, e per la nostra Italia».

LASCIA UN RISPOSTA