27 gennaio: per non dimenticare

0

Ora, come allora…

Giornata della memoria, le parole del consigliere regionale Sabino Zinni:

«La cosa che mi ha sempre sconvolto di più dell’intera vicenda della Germania degli anni ‘30, è che Hitler fu eletto democraticamente.

E la più grande tragedia della storia si è avuta catalizzando la rabbia e la frustrazione di un’intera nazione (la Germania) su una parte di essa (gli ebrei), per scopi elettorali.

È questo, secondo me, l’insegnamento essenziale da tenere scolpito nella nostra memoria collettiva: giocare con certe pulsioni è pericolosissimo, semplicemente perché a un certo punto non si controllano più».

LASCIA UN RISPOSTA