Aggresione ad un assistente sociale del Comune di Andria: la solidarietà del cons. Zinni

0

Una donna, che aveva con sè un accendino, ha cosparso di benzina l’assistente sociale Giuseppe De Robertis. Fortunatamente, è stata bloccata prima che potesse accadere il peggio. L’esecuzione di un ordine del Tribunale dei Minori di Bari, che le revocava la potestà genitoriale sui suoi figli, all’origine del gesto inconsulto.

L’episodio si è verificato ieri mattina negli uffici dei Servizi Sociali del Comune di Andria. La solidarietà al dott. De Robertis nelle parole del consigliere regionale Sabino Zinni:

«Per fortuna la vicenda si è conclusa senza che nessuno si sia fatto male, altrimenti adesso non saremmo stati qui a parlarne in maniera tutto sommato pacata. La gravità dell’atto infatti resta, e sarebbe sbagliato non coglierla come un segnale di un brutto clima sempre più diffuso e radicato.

La massima solidarietà va all’assistente sociale aggredito e a tutta la categoria, visto che se ci sono donne e uomini che lavorano in trincea, questi sono loro.

Spero che si riesca a trovare un equilibrio fra senso di responsabilità nel portare avanti cause giuste, anche se dolorose, e sensibilità verso coloro che finiscono per subire certe situazioni. E soprattutto spero che la politica riesca a trovare il modo di far parte di tale equilibrio facendo la parte dell’acqua che spegne certi focolai e non del vento che ci soffia sopra».

LASCIA UN RISPOSTA