“Buone maniere”: educazione e prevenzione

0

L’iniziativa del quartiere “San Valentino”, ad Andria.

Il plauso del consigliere regionale Sabino Zinni:

«Può il tema della rigenerazione urbana incontrare quello del rilancio delle periferie, toccare quello del bullismo e cyberbullismo, ed essere affrontato da giovani pre-adolescenti?

A quanto pare sì, perché proprio questo è stato fatto ad Andria, nel quartiere San Valentino, grazie a un progetto voluto dal Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Puglia e dalla cooperativa sociale SocietàeSalute.

Sotto la guida dello street artist Daniele Geniale, un gruppo di ragazzi della zona coinvolto grazie alla parrocchia di San Riccardo, ha realizzato questo bellissimo murales proprio all’ingresso del quartiere, di fronte alla scuola elementare. L’opera si chiama “Buone Maniere” e proprio oggi sarà inaugurata.

“Con i ragazzi” ha spiegato Daniele Geniale “abbiamo ragionato sulle cause e sulle conseguenze di atteggiamenti di tipo discriminatorio nei contesti più vari, da quello scolastico, a quello della strada. Il quadro che ne è uscito fuori è tanto chiaro quanto sconcertante: il bullismo si fa sentire più forte quando è on line, striscia attraverso i social e colpisce in modo più subdolo le sue vittime. Questo si riflette anche off line e soprattutto in contesti periferici segnati da una cattiva pianificazione urbana, come in questo caso. BUONE MANIERE è un completamento perfetto dell’immagine ideata e realizzata da tutti i componenti del gruppo, dopo il workshop di progettazione ed elaborazione di dipinti di grande formato attraverso la tecnica dello stencil. Una mamma dà l’esempio al proprio figlio opponendosi ad un like di facebook diventato aggressivo nella forma di un pugno. Al cyberbullismo ci si oppone con le buone maniere, col buon esempio, educazione e prevenzione”.

Che dire se non buona inaugurazione e 100 di queste esperienze».

LASCIA UN RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here