Discarica ad Andria: i falsi scoop grillini e le parole dell’ass. Stea

0

Zinni: “I cinquestelle, in affanno, si arrampicano su false rivelazioni. Le parole dell’ass. regionale Stea non lasciano spazio a dubbi”

«Poco fa – scrie il consigliere regionale Sabino Zinni – i 5 Stelle hanno tirato fuori l’ennesimo scoop inesistente. Hanno scoperto che all’incontro del 3 dicembre sulla discarica dei F.lli Acquaviva era presente anche Giorgino. Voi direte: ma non l’aveva già detto Giorgino stesso? Certo che l’aveva già detto, ma vuoi mettere ribadirlo postando un pò di documenti evidenziati a caso e la scritta rossa sopra? Tutta un’altra cosa. Del resto quale sarebbe l’azione politica dei 5 Stelle se non facessero neanche questo?

Ad ogni modo mentre loro si affannano a tirare fuori cose ovvie rivendendosele come incredibili rivelazioni, ecco arrivare chiare chiare le parole dell’Assessore Stea.

“Voglio rassicurare tutti i cittadini di Andria che non è prevista alcuna riapertura di discarica degli ex fratelli Acquaviva, come hanno detto prima di me il collega Sabino Zinni e il presidente Michele Emiliano. Su questa vicenda invito anche la consigliera Grazia Di Bari a “stare serena” e a concentrare la sua campagna elettorale su altri argomenti, lasciando sulla questione ambientale parlare gli atti”.

“Il mio assessorato, inoltre, ha chiesto al Ministero dell’Ambiente di stanziare adeguate risorse per far fronte all’intervento di chiusura. Ad oggi non abbiamo ricevuto alcuna risposta. Forse se la stessa richiesta la facesse la consigliera Di Bari al suo ministro Costa, avremmo più possibilità di ottenere le risorse spettanti alla Regione Puglia per chiudere la discarica. Se questo non avverrà la Regione lo farà lo stesso di tasca propria. Noi infatti per parte nostra, ci siamo già attivati dando mandato all’Ager di provvedere alla chiusura definitiva della discarica”».

LASCIA UN RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here