Pubblicate le Linee guida per l’erogazione dei tributi destinati a potenziare la fruibilità delle coste pugliesi. C’è tempo per candidarsi fino al 9 dicembre.

Sabino Zinni: “Questa è la Puglia che sogno”

Lo scorso 29 novembre la Giunta Regionale ha approvato due delibere, rispettivamente la DGR n. 2160 e la DGR n. 2193

La prima intende rendere sempre più accessibili le coste pugliesi ai diversamente abili e ha per destinatari i Comuni costieri. Prevede una copertura finanziaria di 272.000€ e ciascun Comune può ambire a un finanziamento massimo di 20.000€ fino a esaurimento risorse.

La seconda intende valorizzare le Torri Costiere Pugliesi, rendendo anche queste accessibili ai diversamente abili. In questo caso, la somma stanziata è di 100.000€ e ciascun soggetto che intende candidarsi può ambire a un finanziamento massimo di 25.000€. Sono ammesse le candidature sia di soggetti pubblici che privati.

La scadenza prevista per presentare le proprie candidature è fissata al prossimo 9 dicembre.

Il consigliere regionale Sabino Zinni ha così commentato: «Tutti abbiamo desiderato, almeno una volta nella vita, dare il nostro piccolo contributo a rendere questo mondo un posto migliore in cui vivere. Attraversiamo tempi difficili e, per quanto l’ambizione di rendere un servizio umile ma efficace non sia mai venuta meno, sono fermamente convinto che ci sono segni, magari non eclatanti, che vanno proprio in questa direzione, perché manifestano una attenzione concreta a quelle persone che spesso la nostra società mette al secondo posto. Ecco, nella Puglia che sogno, tutti hanno diritto ad avere accesso ai nostri stupendi litorali. E quando dico tutti intendo: proprio tutti!».

LASCIA UN RISPOSTA