La via morotea alla politica e ciò che ci aspetta…

0

Sabino Zinni: «Per Aldo Moro la politica non era mai urlata. Era, invece, pronta ad accogliere i semi di verità presenti nelle posizioni altrui».

Aldo Moro era per una politica umile e consapevole dei suoi limiti, in perenne ascolto della vita e di quanto la sopravanzava, come la cultura, la religione, la morale, sempre ferma nei principi, ma malleabile negli strumenti necessari per provare ad attuare quei principi, per quanto possibile ed in maniera sempre provvisoria. Una politica mai urlata, pronta ad accogliere i semi di verità presenti nelle posizioni altrui ed a fare del dialogo un mezzo/fine per superare le posizioni rigide e preconcette.

Insomma la politica arte e scienza, nobile e complessa.

Basta ascoltare o leggere le posizioni di chi si candida a guidare questo Paese per cogliere la distanza siderale che separa la via morotea alla politica da ciò che, ahinoi, ci accingiamo a vivere.

Ma noi non ci arrendiamo a questo modo di vivere la politica e, giorno per giorno, proviamo e proveremo ad essere eredi del pensiero e dell’azione politica di Moro, con grande umiltà, ma con altrettanta caparbia convinzione.

La beffa della storia nel giorno di Moro

LASCIA UN RISPOSTA