Primarie: l’appello di Michele Emiliano

0

Venite a votare, cambiate la storia, cambiate il PD, cambiate la storia del Paese!

Vorrei formulare un invito a tutti gli italiani che ancora non sanno che domani 30 di aprile, dalle 8 del mattino alle 20 della sera, si vota per eleggere il segretario nazionale del Partito Democratico.

Capisco che molti di loro sono cosi delusi dal PD che avrebbero voglia di non andare a votare, ma io rivolgo loro un appello: proprio se siete delusi dal governo Renzi, dalla segreteria Renzi, date una mano al partito democratico a tornare sulla strada giusta. Date una mano a me, in modo particolare, ma anche a Orlando, se lo ritenete, a riportare il PD alla sua tradizione.

Tutti possono votare, tutti possono partecipare. Così come Renzi è diventato presidente del consiglio grazie alle primarie, grazie alle primarie si può chiudere questa parentesi e cominciare una storia nuova del Partito Democratico e dell’Italia.

Non perdete questa occasione, non fatevi spaventare da chi ormai ritiene che le primarie abbiano un esito scontato, non e così. I sondaggi parlano di 1milione, 1 milione e mezzo di persone che potrebbero andare a votare. Basterebbero 2-300mila italiani – e non ci vuole veramente nulla che questo accada – che la sera di sabato decidano di votare la domenica perché i risultati di quei sondaggi non valgano nulla, siano carta straccia

Venite a votare, cambiate la storia, cambiate il PD, cambiate la storia del Paese!

LASCIA UN RISPOSTA