Prof.ssa sospesa a Palermo. Zinni: “Auspico che il medesimo zelo sia usato con chi inneggia al fascismo”

0

«”Non aveva alcuna finalità politica, pensate che la foto di Salvini è stata aggiunta all’ultimo minuto. Lo ribadisco, nessun lavoro contro il Ministro dell’Interno. Erano slide sui diritti umani, i ragazzi hanno espresso liberamente una loro opinione, ovvero che alcuni punti del decreto Sicurezza violerebbero dei diritti. Nessun paragone col Duce, col fascismo”: queste le parole della prof.ssa di Palermo, scrive Sabino Zinni, sospesa per due settimane dall’insegnamento per non aver impedito ai suoi studenti di accostare l’immagine di Salvini a quella del Duce».

La conclusione del consigliere regionale: «È giusto il provvedimento contro di lei? È esagerato? Non lo so. So solo che vorrei che lo stesso zelo fosse usato la prossima volta che qualche esponente politico inneggia o ammicca apertamente al fascismo».

LASCIA UN RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here